Questo sito usa cookies analytics e può contenere cookies di terze parti. Continuando, li accetti. 

Biancade.jpgRoncade.jpgVallio.jpg

Piccola storia della grande guerra (Biancade)

“Piccola storia della grande guerra”

Negli ultimi tre anni si è detto e scritto tanto per raccontare il centenario della Grande Guerra.

Nel nostro archivio parrocchiale sono conservati tre foglietti di quaderno sui quali il parroco don Giuseppe Onor ha annotato i nomi di chi non è tornato.

Immagine 15 18

Quindici nomi, data, luogo, causa...

Beppi Schiavinato e Secondo Pellegrini erano cugini, appartenevano al 55^ Fanteria Brigata Marche, sono morti entrambi nell'affondamento del piroscafo Principe Umberto, avevano 25 e 26 anni.

Alfonso Toffolo, 22 anni, è morto asfissiato dal gas sul monte San Michele.

Pietro Tonella e Luigi Moro, 27 e 33 anni, erano cognati, sono morti in ospedali da campo a un mese di distanza uno dall'altro, avevano moglie e figli....e potremmo continuare.

Altre pagine conservano il nome di chi è tornato, ma non è riuscito a sopravvivere agli orribili ricordi.

Piccole storie perse nel ''rapido oblio, secondo sudario dei morti'' come scrisse qualcuno.

Centenario Oratorio del Beato Enrico (Biancade)

10 giugno 1914 – 10 giugno 2014
PRIMO CENTENARIO DELLA BENEDIZIONE DELLA CHIESETTA DEDICATA AL BEATO ENRICO DA BOLZANO
Enrico giunse a Treviso da Bolzano, con la moglie e il figlio Lorenzo, probabilmente alla fine del 1200 e si fermò all'ospizio di Santa Cristina sul Botteniga, poi, per non essere di peso, si trasferì a Biancade dove lavorò come boscaiolo. Vuole la tradizione che qui Enrico vivesse in un'umile casetta di legno, esattamente dove oggi sorge la chiesetta a lui dedicata. Sempre la tradizione racconta come Enrico, rimasto vedovo, si recasse a pregare presso la chiesa di Santa Maria di Castello dove era sepolta la moglie.
Decise di vivere gli ultimi anni della sua vita in povertà, preghiera e penitenza a Treviso dove morì il 10 giugno 1315 indicato da tutti come santo. Una folla immensa giunse da ogni parte per rendere omaggio alle sue spoglie che rimasero per giorni esposte in Cattedrale, mentre avvenivano molte miracolose guarigioni.
La chiesetta a fu solennemente inaugurata e benedetta il 19 giugno 1914 dal Vescovo di Treviso Andrea Giacinto Longhin.
 

Sagra 2014 (Biancade)

Processione in onore di Maria SS.

 

Joomla templates by a4joomla